1. Scegli il packaging adatto: non esiste una materiale che vada bene per tutti i prodotti. La scelta dipende dalla forma, dal grado di fragilità, dalla funzione di ciò che devi imballare.

2. Il legno è l’imballo perfetto per merci di grandi dimensioni o di pregio. Le casse possono contenere stufe o macchinari, mentre piccole cassette su misura diventano un involucro ad hoc per bottiglie di vino o essenze. E attenzione: il legno da spedire all’estero deve esser fumigato!

3. Il cartone da solo costituisce il packaging più adatto per merce non troppo fragile; per evitare il rischio di rotture o danni è comunque consigliabile abbinarlo internamente a materiali isolanti come il polistirolo.

4. Scegli il polietilene per personalizzare al massimo l’interno del packaging e creare una barriera antiurto.

5. Il polistirolo rimane un’ottima scelta per avvolgere i prodotti e proteggerli all’interno del pacco.

6. Gli angolari sono importanti per evitare che il contenuto sia pressato nel pacco durante il trasporto.

7. Il packaging perfetto protegge il contenuto senza occupare troppo spazio

8. Un imballaggio perfetto è ecocompatibile e leggero.

9. Se devi spedire componenti elettroniche, ricorda di chiedere l’utilizzo di un materiale di imballaggio antistatico, dissipativo o schermante.

10 . Affidati a dei professionisti dell’imballaggio. Meglio evitare l’improvvisazione: il contenuto è sempre prezioso per chi lo invia e per chi lo riceve!